Versione accessibile
 
 
Cerca nel sito
Mappa del sito
Contatti
Oggi è
Martedì, 15 Ottobre 2019



Istituto

I nostri Documenti


Piano Nazionale Scuola Digitale
Piano nazionale scuola digitale

E TWINNING

Le nostre scuole

In estate si imparano le STEM
Progetto


Scuole Primarie

Indicazioni generali dell'Istituto

SCUOLA  PRIMARIA

Nella premessa generale ai nuovi programmi didattici si afferma che la scuola primaria“ha per fine la formazione dell’uomo e del cittadino nel quadro dei principi affermati dalla Costituzione della Repubblica”, “ha per compito la promozione della prima alfabetizzazione culturale e costituisce una delle formazioni sociali basilari per lo sviluppo della personalità del fanciullo”.
Noi docenti riteniamo di fondamentale importanza un richiamo a questi principi e a queste finalità, in quanto costituiscono motivi ispiratori del nostro progetto educativo-didattico.
Le scelte educative favoriscono l’accoglienza, promuovono nei bambini il rispetto reciproco e la comunicazione, pongono attenzione all’ambiente.
Le scelte didattiche “promuovono l’alfabetizzazione culturale di base e lo sviluppo dei saperi” all’interno di un clima positivo, caratterizzato da benessere, allegria e piacere di imparare.

SCELTE EDUCATIVE E DIDATTICHE

PROMUOVERE LO STAR BENE A SCUOLA

·         Consapevolezza di sé

·         Consapevolezza degli altri

 

 

 

FAVORIRE LO SVILUPPO DELL’AUTONOMIA PERSONALE

·         Sviluppo del pensiero divergente

·         Capacità di organizzare il proprio materiale e il proprio lavoro

·         Saper assumere e portare a termine iniziative

 

 

PROMUOVERE IL SUPERAMENTO DELL’EGOCENTRISMO

·         Saper ascoltare il punto di vista degli altri

·         Saper rispettare il proprio turno

·         Accettare le decisioni del gruppo

 

 

 

RICONOSCERE E VALORIZZARE L’INDIVIDUALITA’ COME RICCHEZZA PER LA PERSONA E PER IL GRUPPO

·         Riconoscere che ogni persona è portatrice di valori

·         Valorizzare le capacità personali

·         Collaborare nel gioco e nel lavoro

 

 

 

FAVORIRE E SVILUPPARE IL SENSO DI RESPONSABILITA’ PERSONALE

·         Assumere doveri

·         Avere coscienza dei propri diritti

·         Saper accettare e sostenere incarichi nelle attività scolastiche

 

 

 

RICONOSCERE E RISPETTARE LE REGOLE DELLA VITA COMUNITARIA

·         Conoscere le regole della convivenza

·         Condividere le regole e rispettarle

·         Non ricorrere a forme di violenza verbale o fisica

 

 

RICONOSCERE LE CULTURE “ALTRE” COME RISORSE POSITIVE IN UNA PROSPETTIVA DI RECIPROCO ARRICCHIMENTO

·         Trasmettere i valori delle altre culture nel processo di conoscenza

 

 

PROMUOVERE L’ALFABETIZZAZIONE CULTURALE DI BASE E LO SVILUPPO DEI SAPERI

·         Saper conoscere i nuovi saperi

·         Saper padroneggiare i nuovi saperi

 


La SCUOLA PRIMARIA  ha la durata di 5 anni così organizzati:
primo anno (classe prima)
primo biennio (classi seconda e terza)
secondo biennio (classi quarta e quinta)

STILE EDUCATIVO
 Il team docente promuove nelle classi un clima di collaborazione reciproca, favorendo il dialogo e  il rispetto delle opinioni personali, a tal fine:

  • ascolta i bambini senza censurare il loro punto di vista;
  • coinvolge gli allievi alla individuazione di regole, ruoli, percorsi di lavoro;
  • sostiene e incoraggia gli alunni più insicuri;
  • richiede impegno, responsabilità, rispetto delle regole da parte degli alunni;
  • presenta il lavoro in modo da garantire la serietà dell’impegno, ma senza generare livelli d’ansia.

RAPPORTI  NEL TEAM  DOCENTE
Il team docente:

  • definisce e concorda i metodi di valutazione;
  • individua percorsi di sostegno e recupero per bambini con difficoltà;
  • definisce e concorda le regole di condotta da tenere con gli alunni e le famiglie;
  • confronta, durante le 2 ore di programmazione settimanale o quindicinale (4 ore), i diversi punti di vista sull’insegnamento, sui metodi, sugli alunni;
  • redige progetti di utilizzo dei momenti di contemporaneità e presenza simultanea in funzione delle necessità educative e didattiche.

RAPPORTI CON LE FAMIGLIE
Incentivare da subito rapporti di collaborazione, di corresponsabilità educativa, di interazione, di fiducia e di stima reciproca, a tal fine:

  • informa le famiglie sul proprio progetto educativo e didattico e sui criteri di valutazione;
  • rende noti negli incontri collegiali problemi, ostacoli, proponimenti e nuovi progetti;
  • informa tempestivamente le famiglie interessate su eventuali irregolarità di comportamento e apprendimento degli alunni, rendendo note le strategie che si intendono attuare per la soluzione dei problemi;
  • mantiene contatti regolari e periodici con le famiglie;
  • evita di assumere atteggiamenti di contrapposizione che possano nuocere alla collaborazione delle famiglie, pur non tacendo problemi e difficoltà;
  • offre ogni forma di collaborazione possibile quando la famiglia lo richiede;
  • evita di esprimere, verbalmente o per iscritto, giudizi sull’“identità” del bambino o sullo stile educativo della famiglia;
  • coinvolge le famiglie, sia in fase propositiva che realizzativa, su iniziative educative (mostra-mercato, spettacolo).

INCONTRI ISTITUZIONALI SCUOLA – FAMIGLIA
Settembre / Ottobre: assemblea di classe.
Inizio Dicembre: colloqui individuali.
Fine Febbraio:  consegna dei documenti di valutazione.
Inizio Aprile: colloqui individuali.
Fine Giugno: consegna delle schede di valutazione.

REGOLAMENTO SCOLASTICO

  • In caso di ritardo il bambino è accompagnato dal genitore.
    In caso di uscita anticipata, il genitore compila un modulo firmato con motivazione.
  • Per assenze superiori a cinque giorni gli alunni, al ritorno, portano il certificato medico.
  • Per garantire la sicurezza del bambino, anche per assenze di un giorno, i genitori presentano una giustificazione scritta.
  • I genitori accompagnano i propri figli fino all’ingresso (principale) della Scuola; solo per motivi particolari entrano nelle rispettive classi.

ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA
I Plessi della Scuola Primaria hanno un’organizzazione scolastica di diverso tipo (si veda POF di ciascun plesso).
L’orario scolastico è di 30 ore settimanali,di cui 3 laboratoriali, nelle quali si svolgono attività di collegamento e approfondimento delle materie curricolari.
 Nelle ore opzionali si svolgono:
Attività linguistico – espressive –manipolative ;
Attività tecnologico – scientifiche.



 

Versione senza grafica
Versione PDF


<<<  Torna alla pagina precedente


Area Riservata



PON

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 2018
Servizio civile


modulistica







Home | Informazioni | Notizie | Scrivi | Registro digitale
 inizio pagina  
Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni